Focaccia a lievitazione naturale con pesche noci

E’ magnifico raccogliere la frutta direttamente dall’albero. Ieri sera con il mio ragazzo ed un amico stavamo passeggiando per Poiano, il paese vicino a Verona dove vivo da quando sono nata. Erano le 10.30, finalmente le temperature erano scese e si poteva respirare un po’ più tranquilli la magnifica atmosfera estiva. Ad un certo punto alziamo lo sguardo e vediamo un albero di pesche, rosse, mature e morbide. Ne abbiamo raccolta una ed era davvero buonissima.
Sono giorni che mangio pesche dolcissime e succose, è inutile, ormai l’avrò detto mille volte, io adoro l’estate.

 Avete mai assaggiato la focaccia dolce? Non è per nulla un dolcetto usuale a casa mia… al lievito di birra si preferisce il lievito per dolci: meno laborioso e sicuro. Per non parlare del lievito naturale…. chi avrebbe tutta quella pazienza?
Contro ogni previsione proprio la sottoscritta! Adoro il lievito madre, da una soddisfazione unica e secondo me…da modo di creare ricette molto più personali, che dipendono da quanto sei stata costante, dalle temperature, dalle quantità d’acqua scelta e dal tipo di farine usate per nutrire il lievito madre.. 
Senza burro, margarine o enormi quantità di zucchero ecco una ricettina abbastanza facile per creare qualcosa di unico.
 
 
Ingredienti:
80gr di lievito madre
80gr di farina 1
100gr di farina manitoba
2 cucchiai d’olio extra vergine
3 cucchiai di miele
un pizzico di sale
1 pesca noce
acqua
 
Mescolate il lievito madre alle farine poi aggiungete acqua fino a creare un composto elastico ed omogeneo. Aggiungete l’olio, il miele, il pizzico di sale e continuate ad impastare. 
Il risultato avrà una consistenza morbidissima, lavorabile con le mani solo grazie all’olio che lo rende meno appiccicoso. Non occorre comunque lavorarlo molto.
Coprite l’impasto con la pellicola e fatelo duplicare di volume.
Stendetelo con le mani unte d’olio in una teglia da forno, fatelo lievitare ancora 1 ora e poi decoratelo con le fettine di pesche.
Infornate a 190 gradi per 25-30 minuti. Controllate la focaccia durante la cottura, è pronta quando assume un colore rossiccio, quando emana un gran profumo e quando le pesche sono leggermente asciugate.
Aspettate che intiepidisca poi tagliatela a fette.
Si conserva per 3 giorni in un contenitore ben chiuso. Per fare in modo che torni morbida datele una riscaldata nel forno. Bastano 100 gradi per 5-10 minuti.  

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Semifreddo al croccantino